Horizon 2020

Horizon 2020

Schede primarie

Nella presente sezione sono disponibili i bandi del programma Orizzonte2020 attualmente aperti selezionati dall'ufficio. Qualora si necessitasse di maggiori informazioni e dettagli, è possibile rivolgersi all'indirizzo mail bruxelles@cna.it per ulteriori approfondimenti.

 

  • EIC Accelerator (Strumento per le PMI)

Rif: EIC-SMEInst-2018-2020

Scadenza: 08/01/2020          

Lo scopo dell’Acceleratore CEI è quello di supportare l’ulteriore sviluppo dell’idea progettuale in un prodotto, servizio o processo produttivo pronti per il mercato, ed allineati alla strategia di crescita delle imprese. In questo senso, le attività finanziate possono comprendere dimostrazioni, sperimentazioni, prototipazioni, fasi di pilotaggio, miniaturizzazioni, design, replicazione sul mercato e altre attività collegate. L’obiettivo di tali attività è dunque quello di favorire il percorso dell’idea concettuale verso il mercato, favorendone la maturazione per l’introduzione sul mercato, anche attraverso attività di ricerca. Al momento della candidatura è possibile scegliere di richiedere un co-finanziamento sottoforma di sole sovvenzioni o un co-finanziamento “misto”, basato su una parte di sovvenzioni e una parte di finanziamento di equity.

 

 

  • Fast Track to Innovation (FTI)

Riferimento: EIC-FTI-2018-2020

Scadenze: 19/02/2020       

L’innovazione viene promossa quando nuove idee possono emergere e si traducono facilmente in valore socioeconomico, modellando nuovi mercati e posando le basi di una base industriale più forte e tecnologica per l’Europa. Lavorando insieme, partner con conoscenze e competenze complementari, possono trasformare queste idee in prodotti, processi e servizi che possano affrontare le grandi sfide sociali di oggi. È proprio a supporto di questo lavoro comune che si inserisce l’azione Fast Track to Innovation (FTI), una misura completamente bottom-up all’interno di Orizzonte2020 che mira a promuovere attività innovative vicine al mercato e aperte a tutti i tipi di partecipanti. L’obiettivo di FTI è quello di ridurre il tempo dall’idea al mercato, e ad aumentare la partecipazione dell’industria e delle PMI ad Orizzonte2020. FTI intende anche coltivare approcci transdisciplinari ed intersettoriali; tutti i tipi di attori dell’innovazione possono così collaborare e lavorare insieme per sviluppare innovazioni sostenibili che affrontino le esigenze e le sfide della società, creando al contempo opportunità commerciali valide. I progetti presentati nell’ambito di questo bando devono essere guidati dalle imprese e devono dimostrare chiaramente un potenziale realistico per la rapida implementazione e immissione sul mercato. Le azioni sostenute devono dunque portare l’innovazione dalla fase di dimostrazione fino alla diffusione sul mercato, comprese attività di pilotaggio, banchi prova, sistemi di validazione in condizioni di lavoro reali, convalida di modelli aziendali, ricerca pre-normativa e definizione degli standard.

 

  • Elementi fondamentali per la resilienza nei sistemi ICT in evoluzione

Rif: SU-ICT-02-2020

Scadenza: 19/11/2019

Algoritmi, sistemi software e hardware devono essere progettati tenendo conto della sicurezza, della privacy, della protezione dei dati e della responsabilità sin dalla fase di progettazione in modo misurabile. In questo senso, due sono le sfide principali che intende affrontare il presente bando: da un lato lo sviluppo di meccanismi che misurino le prestazioni dei sistemi ICT in relazione alla sicurezza informatica e alla privacy e, dall’altro, migliorare il controllo e la fiducia dei consumatori di prodotti e servizi digitali con strumenti innovativi volti a garantire la responsabilità dei livelli di sicurezza e privacy negli algoritmi, nel software e nei sistemi ICT, prodotti e servizi attraverso la catena di approvvigionamento. Le azioni ammissibili devono dunque essere rivolte a sviluppare approcci innovativi in almeno uno dei sotto argomenti del bando: Cybersecurity/audit sulla privacy, certificazione e standardizzazione; catene di approvvigionamento affidabili dei sistemi ICT, progettazione e sviluppo di software e hardware sicuri per la privacy.

 

 

  • Ricondizionamento delle bio-plastiche degli imballaggi di bevande e alimenti NUOVO!

Rif: CE-BIOTEC-09-2020

Scadenza: 12/12/2019 – 14/05/2020

La strategia europea per la plastica nell’economia circolare, riconosce il ruolo di utilità che essa svolge all’interno della società, tuttavia, per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale è necessario un approccio più circolare. Tenendo in considerazione che il 40% dell’utilizzo di plastica in Europa è dedicato all’imballaggio per le bevande, gli alimenti e altri beni di consumo, l’obiettivo di questo bando è promuovere il ricondizionamento delle plastiche utilizzate per tali imballaggi, ossia la trasformazione dei materiali di imballaggio in materiali migliori o con minore impatto ambientale. Per raggiungere tale obiettivo, le azioni ammissibili nell’ambito del bando comprendono: l’espansione delle tecnologie e dei materiali esistenti per la produzione ed il design delle Bio-plastiche che sono riciclabili o bio degradabili; l’invenzione di nuove tecnologie basate sugli enzimi e i microorganismi per migliorare la decomposizione e il riciclaggio delle plastiche; lo sviluppo di nuovi standard e certificazioni applicabili agli imballaggi di plastica riciclabile o alle bio-plastiche biodegradabili; lo sviluppo di un sistema di cooperazione tra attori nella catena produttiva, dai produttori ai consumatori, includendo ricercatori e mondo politico.

 

 

  • Secondo invito a presentare proposte del programma di circolarità C-VoUCHER 

Rif: COS-CIRCFASH-2019-3-02

Scadenza: 31/12/2019

L'approccio all'economia circolare per le imprese offre alle PMI europee un vantaggio sulla concorrenza e offre nuove prospettive commerciali su prodotti e servizi. In questo senso, C-Voucher, un progetto finanziato dalla Commissione europea, è alla ricerca di 13 PMI che desiderano intraprendere una trasformazione delle loro tradizionali catene di valore lineari in circolari. Tramite il presente bando, le aziende selezionate riceveranno voucher fino a 60.000€ per partecipare ad un seminario (Bootcamp) di 3 giorni ed intraprendere processi di trasformazione, implementazione tecnologica e innovazione aziendale per portare vantaggi economici circolari alle loro attività. Le PMI selezionate devono operare in settori predefiniti e sviluppare i loro progetti in aree specifiche, utilizzando le tecnologie abilitanti fondamentali e affrontando le sfide settoriali scoperte da C-Voucher. I settori predefiniti comprendono il settore marittimo, quello sanitario, quello manifatturiero, quello tessile e quello agroalimentare.

 

 

  • Partner per l’innovazione delle PMI europee – progetto pilota

Rif: INNOSUP-02-2019-2020

Scadenza: 15/01/2020

La mancanza di accesso alle competenze, alle conoscenze più recenti e alla capacità di gestire efficacemente i processi di innovazione, sono stati identificati come principali ostacoli all'innovazione nelle PMI. Le singole PMI sono svantaggiate nel reclutare conoscenze specializzate poiché spesso mancano di connessioni di rete europee e non tendono ad avere marchi affermati come grandi imprese.  Il presente progetto pilota guidato dalle PMI è un'azione di rafforzamento delle capacità di innovazione per fornire una sovvenzione a livello europeo a PMI visionarie in grado di dimostrare che le competenze richieste per una particolare idea di innovazione non sono a portata di mano a livello nazionale (ad esempio perché le competenze richieste non sono disponibili o non sono accessibili per le PMI). Le PMI saranno supportate per assumere un ricercatore esperto altamente qualificato (indicato come "partner per l'innovazione") per un periodo continuativo di un anno il cui compito sarà quello di esplorare, nel corso del suo contratto, le potenzialità della loro idea innovativa e trasformarla in un progetto di innovazione.

 

 

  • Tessuti innovativi reinventare la moda 

Rif: CE-FNR-14-2020

Scadenza: 22/01/2020

Il principale driver di mercato nel settore tessile è la domanda in rapida crescita di prodotti e la necessità di rispondere ad essa senza un impatto ambientale negativo. La percentuale di fibre tessili a base biologica è in costante calo da decenni, principalmente a causa dei limiti ambientali della produzione di cotone e dei progressi compiuti (ad esempio in termini di riduzione dei costi) nel campo delle fibre sintetiche. Tuttavia, oltre un terzo delle fibre tessili sono ancora a base biologica. La sfida che intende affrontare il presente bando è quella di sviluppare tecnologie di lavorazione e creare un'economia tessile biologica basata innovativa e sostenibile basata su principi di economia circolare, facendo così un uso efficiente delle risorse, migliorando radicalmente il riciclaggio, eliminando gradualmente il rilascio di microfibre di plastica e accelerando lo sviluppo e l'adozione di modelli di business circolare sostenibile. Le azioni ammissibili devono riguardare lo sviluppo di materiali e processi innovativi, tecnicamente economicamente fattibili per la produzione di tessuti biologici a basso consumo di risorse; gli aspetti tecnici, ambientali ed economici del riciclaggio di tessuti a base biologica; l'uso di nuovi materiali a base biologica e la progettazione di tessuti biodegradabili.

 

 

  • Assemblaggio di microparti

Rif: DT-FOF-07-2020

Scadenza: 05/02/2020

La miniaturizzazione porta a nuove funzionalità, riduzione del peso, risparmio energetico e dei materiali. L'industria europea ha attualmente una posizione di leadership in questo campo, ma per mantenere questo vantaggio sono necessari investimenti nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecniche di micro-fabbricazione. A tal fine, il presente bando intende sostenere proposte progettuali riguardanti almeno tre delle seguenti attività: progettazione per micro-assemblaggio e micro-disassemblaggio, comprese procedure, aspetti di standardizzazione e indici per valutare le prestazioni dei dispositivi di micro-assemblaggio; sviluppo di sistemi ad alto rendimento per la micro-manipolazione e l'assemblaggio, comprese solide strategie per afferrare e rilasciare con precisione le parti, considerando anche tecnologie come soluzioni basate su materiali piezoelettrici e micro-robot; monitoraggio in linea e valutazione della qualità per le parti e per gli assemblaggi; sviluppo di modelli e algoritmi di compensazione e ottimizzazione dell'errore a circuito chiuso adattabili alle condizioni di lavoro specifiche; sviluppo di metodi di controllo avanzati e/o strategie di pianificazione dinamica delle attività.

 

 

  • Premio EIC: sistemi di allerta rapida per le epidemie

Rif: Epidemics-EICPrize-2020

Scadenza: 01/09/2020

La sfida specifica che si prefigge di affrontare il presente premio è quella di sviluppare un prototipo di sistema di allarme precoce scalabile, affidabile ed economico per prevedere e monitorare le malattie trasmesse da vettori al fine di contribuire alla prevenzione i focolai che mitigano il loro impatto su scala locale, regionale e globale, fornendo un supporto agli attuali sforzi di eliminazione di queste patologie. Il pieno potenziale di combinare tutti i dati disponibili non è ancora sfruttato e sono necessarie soluzioni innovative per consentirne un uso ed uno sfruttamento più ampi. Le azioni ammissibili nell’ambito del presente bando devono dunque essere rivolte alla realizzazione di un prototipo di sistema di allarme rapido affidabile ed economico per prevedere e monitorare le malattie trasmesse da vettori. Tale sistema deve comprendere soluzioni tecnologiche innovative che integrino i big data derivati da diverse fonti nei campi dell’osservazione della Terra, compresi i dati climatici, la modellazione correlata ai vettori, la meteorologia e le informazioni geo-localizzate correlate a epidemie e comportamenti di malattie.

 

 

  • Assistenza e formazione pan-europee avanzate alla produzione per le PMI

Rif: INNOSUP-08-2020

Apertura: 04/08/2020

Scadenza: 01/12/2020

Molte PMI fanno fatica ad abbracciare la rivoluzione dell'Industria 4.0 e l'adozione di tecnologie, nonché sistemi di produzione avanzati, rimane una sfida. Recenti studi mostrano che per quasi tre quarti delle imprese, la barriera più importante alla diffusione di tecnologie e sistemi di produzione avanzati è costituita dagli alti costi degli investimenti nell'acquisizione manifatturiera avanzata e dalla mancanza di risorse finanziarie. Oggi solo poche iniziative pubbliche offrono servizi di consulenza alle PMI manifatturiere per aiutarle a valutare le prestazioni di investimenti avanzati e abbracciare soluzioni produttive avanzate. L'obiettivo del presente bando è di rafforzare la competitività delle PMI manifatturiere fornendo un accesso facile e paneuropeo alla consulenza e alle competenze avanzate in materia di produzione, nonché ai programmi di formazione. In particolare, le azioni ammissibili consistono di due elementi che possono essere combinati: il lancio di un programma pan-europeo di assistenza alla produzione avanzata che aiuti le PMI con l'ambizione di trasformarsi in un’impresa del futuro e l'introduzione di un programma di formazione manifatturiera avanzata che consisterà in servizi di formazione transfrontaliera.

 

 

  • Premio EIC Orizzonte2020 per batterie innovative per veicoli elettrici

    Rif: Batteries-EICPrize-2018

    Scadenza: 17/12/2020

Il presente premio mira a sviluppare una batteria sicura e sostenibile per veicoli elettrici attraverso lo sviluppo di nuovi materiali e prodotti chimici che utilizzino materie prime economiche, abbondanti e sostenibili, facilmente reperibili in Europa. Le soluzioni che saranno sviluppate sono necessarie per fornire le stesse o migliori prestazioni rispetto ai veicoli con motori a combustione interna e per essere in gradi di ricaricare il veicolo elettrico entro un tempo equivalente a quello necessario per riempire un serbatoio di benzina o gasolio. Tutte le azioni devono contribuire al raggiungimento del risultato atteso del premio, ossia la realizzazione di un nuovo sistema di batterie per alimentare veicoli elettrici a costi ragionevolmente bassi che siano ricaricabili, con un lungo ciclo di vita e che offrano all’utente un’esperienza simile a quello di un veicolo alimentato a benzina o diesel in termini di prestazioni, autonomia e tempo di rifornimento. 

 

 

  • Premio EIC per lanci spaziali europei a basso costo

    Rif: Space-EICPrize-2019

    Scadenza: 01/06/2021

Le tecnologie spaziali, i dati e i servizi sono diventati indispensabili per la vita quotidiana dei cittadini europei. Inoltre, lo sviluppo della tecnologia spaziale promuove posti di lavoro, crescita e investimenti in Europa e rafforza il suo ruolo nel mondo. L'innovazione nello spazio e le mutevoli esigenze del settore stanno portando a una maggiore apparizione di satelliti leggeri e agili, e le soluzioni spaziali considereranno sempre più questa tendenza. I piccoli satelliti sono adatti per la maggior parte dei tipi di uso istituzionale e commerciale: reti di comunicazione wireless, servizi Internet, connettività più ampia, osservazione scientifica, raccolta di dati e posizionamento. Il presente premio intende sostenere lo sviluppo di una soluzione europea tecnologicamente non dipendente per il lancio di satelliti leggeri nella bassa orbita terrestre, che consentirà lanci dedicati a basso costo con un programma e un'orbita impegnativi. La soluzione proposta dovrà essere innovativa, implementabile, accessibile nelle fasi di sviluppo e di sfruttamento e commercialmente valida. I candidati sono tenuti ad adottare un approccio olistico e produrre risultati che siano complementari e vadano oltre alle soluzioni esistenti. Inoltre, la soluzione fornirà vantaggi strategici e competitivi per le imprese europee, le PMI, le università e le organizzazioni di ricerca.