. Pubblicato l’indice di competitività regionale 2019 e un nuovo sondaggio sulla politica regionale nel 2019.

La Commissione europea ha pubblicato l’annuale indice di competitività regionale per il 2019 ed un sondaggio dell’Eurobarometro sulla politica regionale nel 2019. Queste pubblicazioni aiuteranno le autorità degli Stati membri responsabili della progettazione dei futuri programmi della politica di coesione per il periodo di bilancio 2021-2027, al fine di valutare l'opinione pubblica, identificare le risorse regionali e orientare meglio gli investimenti.

Con riferimento all’indice annuale della competitività regionale, gli utenti possono osservare facilmente la posizione della propria regione su aspetti quali governance, infrastrutture (comprese le reti digitali) la salute, il capitale umano, il mercato del lavoro e l'innovazione. Con grafici interattivi, due regioni possono essere confrontate tra loro e con la media europea. I risultati del 2019 confermano un modello policentrico con una forte performance della maggior parte delle capitali e delle regioni con grandi città, che beneficiano di economie di agglomerazione, migliore connettività e alti livelli di capitale umano. L’indice è disponibile al LINK.

Il sondaggio dell’Eurobarometro ha invece rilevato alcuni messaggi chiave: quattro intervistati su dieci hanno sentito parlare di progetti cofinanziati dall'UE nella loro area locale e oltre otto su dieci affermano che questi progetti hanno avuto un impatto positivo sullo sviluppo di queste città o regioni; la maggioranza degli intervistati concorda sul fatto che l'UE dovrebbe continuare a investire in tutte le sue regioni; nove intervistati su dieci considerano gli investimenti nell'istruzione, nella sanità o nelle infrastrutture sociali e ambientali importanti per la propria città o regione; il livello regionale o locale è il più citato come il più appropriato per prendere decisioni sulla politica regionale dell'UE. Maggiori informazioni sul sondaggio sono disponibili al LINK.