. L’Europa ha deciso la composizione della sua IX legislatura

I cittadini dell’Unione europea hanno deciso la nuova composizione del Parlamento europeo che, dal 2 luglio, inaugurerà formalmente la IX legislatura. Dopo la chiusura dei seggi in Italia è iniziata la lunga “Notte dell’Europa” che ha visto arrivare nel corso delle ore tutti i risultati ufficiali dai diversi Stati membri. Considerando l’attuale suddivisione dei gruppi parlamentari, le elezioni hanno confermato il Partito popolare europeo (PPE) come partito più votato con un totale di 180 eurodeputati. Il gruppo dei socialisti e democratici (S&D) si posiziona in seconda posizione con 146 deputati, seguito dall’Alleanza dei Democratici e Liberali per l’Europa (ALDE) con 109 seggi. Quarta forza risultano essere i Verdi europei con 69 deputati, seguiti dall’Alleanza dei conservatori e riformisti (ECR) con 59 deputati, dal gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà (ENF) con 58 deputati e dal gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta (EFDD) con 54 seggi. Dopo l’ufficialità formale dei risultati e delle preferenze, i nuovi eurodeputati inizieranno il processo di preparazione per l’insediamento di luglio. Questi dati sono resi disponibili dal Parlamento europeo e aggiornati costantemente al seguente LINK.