. Giunge al governo italiano la richiesta sottoscritta dalla CNA per una dotazione adeguata al futuro Orizzonte Europa

Continua l’impegno della CNA a Bruxelles al fine di garantire al futuro programma quadro per la ricerca e l’innovazione, Orizzonte Europa, il rafforzamento della propria dotazione finanziaria.

 

L’appello sottoscritto dalla CNA in seno al GIURI (Gruppo informale uffici di rappresentanza italiani per la ricerca e innovazione a Bruxelles), che sostiene una dotazione finanziaria per il programma pari ad almeno 120 miliardi di euro, è stato inviato nei giorni scorsi all’attenzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze e della Presidenza del Consiglio, impegnati nelle discussioni sul quadro finanziario pluriennale 2021-2027.

 

Nella lettera indirizzata alla Presidenza del Consiglio è stata presentata l’iniziativa dell’appello che ha coinvolto e mobilitato il sistema italiano della ricerca e dell’innovazione, indirizzando la richiesta formale di sostenere, supportare e ribadire l’istanza del bilancio di Orizzonte Europa in maniera unanime nelle sedi istituzionali europee e in occasione dei prossimi appuntamenti in Consiglio europeo.

 

CNA, attraverso il proprio ufficio di Bruxelles, prosegue il proprio impegno sulla sensibilizzazione delle istituzioni italiane ed europee, al fine di garantire un supporto finanziario adeguato al nuovo programma che rappresenterà un importante contributo allo sviluppo delle MPMI innovative europee.