. Entrate in vigore le nuove norme per il rafforzamento del principio di mutuo riconoscimento tra gli Stati membri

A partire dal 19 aprile entrate in vigore le nuove norme sul reciproco riconoscimento delle merci in tutta l'UE, finalizzate a semplificare, rendere più veloce e facile la vendita di un prodotto da parte delle imprese, in particolare le PMI, in un altro paese dell'UE.

In particolare, le nuove norme mirano a rafforzare il principio di riconoscimento reciproco dell'UE che consente ai prodotti di circolare liberamente all'interno del mercato unico se commercializzati legalmente in un paese dell'UE.

In base alle nuove regole, le imprese possono compilare una "dichiarazione di reciproco riconoscimento" volontaria che mostrerà chiaramente alle autorità nazionali competenti che i loro prodotti sono legalmente commercializzati in un altro paese dell'UE. Qualora alle aziende venga negato o limitato l'accesso al mercato per i loro prodotti, esse possono contestare tali decisioni utilizzando una procedura favorevole alle imprese su SOLVIT, la rete di risoluzione delle controversie della Commissione europea.

Le nuove norme rafforzano anche i "punti di contatto prodotti" istituiti in ciascun paese dell'UE, i quali forniranno informazioni sulle norme tecniche nazionali facilmente accessibili online.

La nuove norme entrate in vigore sono disponibili al LINK, mentre la piattaforma SOLVIT, disponibile in italiano, è accessibile al LINK.