. Dal 24 al 26 aprile un evento online per supportare soluzioni innovative alle sfide della pandemia

Continuano gli sforzi della Commissione europea nel sostenere nuove soluzioni che possano contribuire a combattere la pandemia Covid-19. Dal 24 al 26 aprile verrà infatti organizzato l’hackathon paneuropeo online EUvsVirus, un’occasione di collegamento tra la società civile, gli innovatori, i partner e gli investitori in tutta Europa al fine di sviluppare soluzioni innovative per le sfide generate dalla pandemia.

L’iniziativa, aperta sia ai singoli sia a team strutturati, mira a sviluppare collettivamente soluzioni innovative per le 20 sfide individuate, tra cui la produzione rapida di attrezzature, il potenziamento delle capacità di produzione, il trasferimento di conoscenze e soluzioni da un paese all'altro. Queste sfide sono divise in cinque macro-temi: salute e vita, continuità imprenditoriale, lavoro ed educazione da remoto, coesione politica e sociale, finanza digitale.

È possibile registrarsi all’iniziativa come problem solver, mentore o partner. I partecipanti avranno a disposizione fino al 26 aprile per sviluppare e presentare le proprie idee innovative, le quali saranno valutate e selezionate da parte della Commissione europea. Nel corso dell’evento, mentori ed esperti con diverse conoscenze supporteranno i partecipanti fornendo loro consigli e feedback.

I team con le migliori soluzioni saranno invitati a unirsi alla Piattaforma della community del Consiglio europeo per l'innovazione (EIC) che, da un lato, faciliterà i collegamenti con gli utenti finali delle soluzioni presentate (ad esempio l'ospedale), dall’altro, fornirà l’accesso a investitori, fondazioni e altre opportunità di finanziamento dall'EIC e ed altre forme di supporto finanziario dell’Ue.

Maggiori informazioni e l’accesso alle registrazioni sono disponibili al LINK.