. Dal 22 al 24 settembre tornano le Giornate europee della ricerca e dell’innovazione

Per il secondo anno consecutivo si rinnovano le Giornate europee della ricerca e dell’innovazione, l’appuntamento organizzato dalla Commissione europea che riunisce responsabili delle politiche, ricercatori, imprenditori e cittadini per discutere e modellare il futuro della ricerca e dell'innovazione in Europa.

Dal 22 al 24 settembre saranno organizzate, virtualmente, sessioni interattive che consentiranno ai partecipanti di fornire suggerimenti su come la politica e i finanziamenti per la ricerca e l'innovazione possano aiutare a spingere la ripresa dell'Europa e spianare la strada a un futuro verde, digitale e resiliente.

Tra i diversi panel e momenti di confronto che comporranno le tre giornate di lavoro, spiccano le sessioni dedicate al futuro programma quadro Orizzonte Europa e ai suoi diversi elementi costitutivi, come il Consiglio europeo per l’innovazione (EIC) e le divere Missioni, alle sinergie per massimizzare l’impatto dei diversi schemi di finanziamento e agli inviti a presentare proposte nell’ambito del Green Deal europeo, che vedranno una prima fase pilota nella seconda metà dell’anno nell’ambito di Orizzonte 2020 e diventeranno pienamente operativi nel futuro programma quadro dal 2021.

Le tre giornate sono aperte a tutti gli interessati e i lavori saranno svolti in lingua inglese; maggiori informazioni sull’evento e sull’apertura delle iscrizioni sono disponibili al LINK.