. In arrivo 50 milioni di euro per le imprese sociali italiane

L’Ue continua a sostenere l’imprenditoria sociale con una nuova iniezione di 50 milioni di euro per sostenere gli imprenditori sociali, in particolare le donne. È questo il risultato dell’accordo siglato da Unicredit con la Banca europea per gli investimenti (BEI) e sostenuto dal programma europeo per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI) e dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI), il cuore del Piano Juncker. I finanziamenti che verranno stanziati saranno rivolti a imprese profit e non profit, con un fatturato annuo massimo di 30 milioni di euro, che potranno beneficiare di prestiti più convenienti fino a 500.000 euro per ogni singola operazione. L’accordo prevede che sarà UniCredit a gestire la selezione delle iniziative sociali e l'erogazione del finanziamento attraverso l'intera rete commerciale nazionale. Le imprese interessate potranno candidarsi dichiarando il loro impegno sociale, gli obiettivi di impatto specifico che intendono raggiungere e rendersi disponibili a misurare i loro progressi durante l'intera durata del finanziamento. Maggiori informazioni sono disponibili al LINK.